Home Forum General Category Germania Informazioni su specializzazione in Germania.

76 risposte, 0 voices Last updated by  Peppe Cannuni 3 anni, 11 mesi fa
Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 147 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #38

    Peppe Cannuni
    Membro
    @Peppe Cannuni

    La formazione specialistica in Germania

    Specialisation medical training in Germany


    Andreas Centner, Guido BonoldiAbstract: Specialized medical training in Germany is not offered by academic institutions, but it is rather in the responsibility of the Chambers of Physicians. The training program is integrated into the daily medical activity. The recognition of a certain title of specialist by the Chamber of Physicians represents the acknowledgement of an accomplished professional experience in the field. In 2003, the Federal Chamber of Physicians reformed the statutes for specialized medical training, with a twofold goal. One is to safeguard the fundamental role of the main disciplines like internal medicine and general surgery in the training program.The other is to introduce new training programs that meet the growing demands of higher specialization in modern medicine. Journal of Medicine and The Person, December 2008; 6(4): 152-154Keywords: Medical training, Chamber of physicians, Internal, General medicine Received March 2nd 2008, Revised July 17th 2008, Accepted September 1st 2008

    INTRODUZIONE

    La formazione specialistica in Germania non è affidata come in Italia alle Università, ma ricade sotto la responsabilità degli organi di autogoverno della professione medica secondo la loro articolazione regionale, le Aerztekammern dei diversi Laender. Non si tratta, come in Italia, di un periodo di formazione preliminare rispetto alla possibilità di svolgere una attività professionale pienamente responsabile, ma bensì del riconoscimento a posteriori di una esperienza maturata in una certa disciplina nell’ambito dell’attività professionale svolta dal singolo medico. Come vedremo i percorsi formativi sono infatti strettamente integrati con il sistema sanitario secondo tutta l’ampiezza delle sue articolazioni.

    Peculiarità del sistema tedesco

    La formazione specialistica in Germania si configura come un percorso professionale all’interno del quale vengono acquisite le conoscenze, le esperienze e le abilità necessarie per l’esercizio di una determinata specialità. La competenza relativa alla definizione dell’ordinamento e delle sue regole di applicazione spetta agli Ordini dei Medici dei singoli Laender (le diverse Landesaertzekammer) sulla base degli indirizzi formulati dalla Bundesaerztekammer, cioè dalla federazione degli Ordini regionali. I titoli di specialista vengono quindi attribuiti ai medici che dimostrano di aver acquisito la competenza richiesta e superano un esame finale: si tratta perciò del riconoscimento a posteriori di una competenza specialistica acquisita sul campo. In Germania non esiste quindi come in Italia la categoria dello “specializzando” in quanto, come già accennato, il possesso di un titolo di specialità non costituisce per un medico un prerequisito per essere assunto in un ospedale. La condizione per cui una determinata esperienza professionale possa essere riconosciuta ai fini del percorso formativo che porta ad ottenere un titolo di specialista è che essa si svolga sotto la guida di un medico, il primario di un reparto ospedaliero o il titolare di un ambulatorio, abilitato a tale scopo dall’ordine dei medici, il quale definisce anche quanti mesi o anni possono essere riconosciuti ai fini del conseguimento di un titolo di specialità in quel determinato reparto ospedaliero o ambulatorio, e ciò in base alle dimensioni e alla tipologia della struttura: se ad esempio l’ospedale ha una dotazione di posti letto limitata la durata del periodo riconosciuto non potrà coprire tutto l’iter formativo, così che i medici assunti in un piccolo ospedale devono cambiare posto di lavoro per poter progredire nel loro percorso di specializzazione. Un’altra caratteristica peculiare del sistema tedesco riguarda l’articolazione delle discipline specialistiche, che è meno frammentata rispetto a quella italiana: il primo e fondamentale livello è costituito infatti dalle discipline principali (Gebiete) e molte specialità che da noi costituiscono discipline autonome in Germania possono essere acquisite solo nell’ambito o a partire da una disciplina principale (Tabella 1).

    Tabella 1 – Le discipline principali (Gebiete)

    1 ANESTESIOLOGIA 17 MICROBIOLOGIA
    2 ANATOMIA 19 CHIRURGIA MAXILLOFACCIALE
    3 MEDICINA DEL LAVORO 20 NEUROCHIRURGIA
    4 OCULISTICA 20 NEUROLOGIA
    5 BIOCHIMICA 21 MEDICINA NUCLEARE
    6 CHIRURGIA 22 SISTEMA SANITARIO PUBBLICO
    7 RADIOLOGIA DIAGNOSTICA 23 ANATOMIA PATOLOGICA
    8 OSTETRICIA E GINECOLOGIA 24 FARMACOLOGIA
    9 OTORINOLARINGOIATRIA 25 MEDICINA FISICA E RIABILITATIVA
    10 DERMATOLOGIA 26 FISIOLOGIA
    11 GENETICA UMANA 27 MEDICINA PSICOSOTICA E PSICOTER.
    12 IGIENE E MEDICINA AMBIENTALE 28 PSICHIATRIA E PSICOTERAPIA
    13 MEDICINA INTERNA E GENERALE 29 MEDICINA LEGALE
    14 PEDIATRIA 30 RADIOTERAPIA
    15 NEUROPSICHIATRIA INFANTILE 31 MEDICINA TRASFUSIONALE
    16 MEDICINA DI LABORATORIO 32 UROLOGIA

    Il nuovo modello di formazione specialistica
    Nel 2003 la Bundesaerztekammer ha formulato un nuovo modello di ordinamento1,2, il quale è stato recepito dalle varie Landesaerztekammer tra il 2004 e il 20063. Tale modello prevede una semplificazione dei livelli di specializzazione previsti; in precedenza i titoli di specialista si articolavano su cinque livelli: le discipline principali (Gebiete), gli indirizzi (Schwerpunkte), i titoli di “esperto in” (Fachkunde), la formazione specialistica facoltativa (fakultative Weiterbildung) e le specialità aggiuntive (Zusatzbezeichnungen); attualmente sono rimasti solo tre livelli:

    le discipline principali (Gebiete) come per esempio chirurgia, medicina interna, ostetricia e ginecologia, medicina del lavoro ecc.
    gli indirizzi nell’ambito di una disciplina principale (Schwerpunkte) come per esempio per quanto riguarda ostetricia e ginecologia, endocrinologia ginecologica e medicina riproduttiva, oncologia ginecologica, ostetricia speciale e medicina perinatale.
    le specialità aggiuntive (Zusatzbezeichnungen) che rappresentano titoli di specialità che si possono ottenere a partire da diverse discipline principali, come per esempio agopuntura, andrologia, geriatria, medicina intensiva ecc.; può ottenere ad esempio il titolo di geriatra un medico specialista in neurologia, fisiatria, psichiatria o medicina interna.
    Il nuovo modello ha anche cercato di armonizzare l’esigenza di unitarietà che si fonda sulla salvaguardia delle discipline principali con quella di una crescente specializzazione della medicina moderna, per cui ha previsto la possibilità che nell’ambito di alcune discipline principali dopo un tronco comune di 2 o 3 anni, si possa iniziare già a seguire un indirizzo più specialistico.

    Medicina interna, medicina generale e indirizzi specialistici
    La Medicina Interna ed il suo rapporto con la Medicina Generale e con gli indirizzi specialistici internistici è stato uno dei grossi temi rispetto ai quali il nuovo ordinamento del 2003 ha apportato alcune sostanziali modifiche rispetto all’ordinamento precedente4. Come abbiamo accennato sopra, la medicina interna, così come la chirurgia generale, hanno mantenuto fino ad ora in Germania un peso considerevole, in quanto fino alla recente riforma costituivano la strada obbligata per ottenere ulteriori specializzazioni nei due ambiti, medico e chirurgico; per intenderci non era possibile per esempio che un cardiologo non fosse prima internista o un cardiochirurgo chirurgo generale. In base al nuovo ordinamento non esiste più una sola specializzazione in Medicina interna, ma esistono varie opzioni, che prevedono una differenziazione tra la specialità di “Medicina interna e medicina generale”, quella di “Medicina interna” e quelle di “Medicina interna + indirizzo specialistico” (Tabella 2); in questo terzo caso il periodo della specializzazione è diviso tra una prima parte di tre anni dedicata alla medicina interna ed una seconda parte di altri tre anni dedicata all’indirizzo specialistico scelto; la prima possibilità “Medicina interna e medicina generale”, della durata di 5 anni è quella che dà la qualifica di Hausarzt, cioè di medico di famiglia. Per tutte e tre le tipologie di specializzazione internistica esiste comunque una base comune, costituita da conoscenze e competenze ben definite (la Tabella 3 elenca i procedimenti diagnostici e terapeutici che un internista deve saper effettuare). Analogamente a quanto stabilito per la specialità di Medicina interna anche per quella di Chirurgia il nuovo ordinamento del 2003 prevede la possibilità di scegliere tra la specialità di Chirurgia Generale e quelle a indirizzo specialistico, per le quali l’iter formativo è costituito da tre anni di chirurgia generale e tre anni nell’ambito dell’indirizzo prescelto.

    Tabella 2 – Indirizzi specialistici della medicina interna

    ANGIOLOGIA
    ENDOCRINOLOGIA E DIABETOLOGIA
    GASTRONTEROLOGIA
    EMATOLOGIA E ONCOLOGIA
    CARDIOLOGIA
    NEFROLOGIA
    PNEUMOLOGIA
    REUMATOLOGIA

    Tabella 3 – Medicina Interna: procedimenti diagnostici e terapeutici considerati di base

    GESTIONE TERAPEUTICA ED EDUCAZIONALE DEL DIABETE
    ECG

    ERGOMETRIA
    ECG DINAMICO
    MONITORAGGIO AMBULATORIALE DELLA PRESSIONE ARTERIOSA
    ECOGRAFIA ADDOMINALE
    ECOGRAFIA TIROIDEA
    ECO-DOPPLER VASCOLARE
    TECNICHE DI CATETERIZZAZIONE, DRENAGGIO E PRELIEVI BIOPTICI
    TERAPIA INFUSIONALE, TRASFUSIONALE, PLASMAFERESI, ALIMENTAZIONE ENTERALE E PARENTERALE
    RETTOSCOPIA

    CONCLUSIONE
    Il sistema di formazione specialistico tedesco presenta notevoli diversità rispetto a quello italiano: come già enunciato in precedenza si tratta del riconoscimento a posteriori di una competenza specialistica acquisita sul campo, operato dagli organi di autogoverno della professione e non da una istituzione accademica. Il giovane medico che entra nel mondo professionale è considerato da subito “medico a tutti gli effetti” e quindi responsabilizzato, pur all’interno di una organizzazione gerarchica, che in Germania, a differenza che in Italia, esiste ancora e che distingue tra Assistenzarzt (medico assistente) Oberarzt (medico capo reparto) e Chefarzt (primario). La rete di strutture sanitarie, reparti ospedalieri ed ambulatori, accreditate come luoghi di formazione specialistica è molto capillare e non limitata, come da noi agli ospedali sede di università o convenzionati con essa. I giovani medici quindi si trovano davanti, da subito, una gamma ampia di possibilità di lavoro ospedaliero, senza dover passare attraverso la strettoia dell’ingresso in una scuola di specialità. La conseguenza è che anche negli ospedali non universitari possono essere assunti medici neolaureati. D’altra parte per completare l’iter di una specialità è spesso necessario cambiare ospedale e questo porta nel sistema una sana mobilità; mobilità dovuta anche al fatto che, esistendo un sistema di ambulatori specialistici extra-ospedalieri molto sviluppato, i medici ospedalieri, una volta acquisita la specialità, hanno l’opzione di poter esercitare la loro professione come specialisti ambulatoriali.

    Tabella 4 – Indirizzi delle chirurgia generale

    CHIRURGIA TORACICA
    CARDIOCHIRURGIA
    CHIRURGIA PEDIATRICA
    ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
    CHIRURGIA PLASTICA
    CHIRURGIA TORACICA
    CHIRURGIA ADDOMINALE
    Riassunto – La formazione specialistica medica in Germania non è offerta da istituzioni accademiche, ma è responsabilità degli Ordini dei Medici. Il programma formativo è integrato nella attività medica quotidiana. Il riconoscimento di un titolo specialistico da parte dell’Ordine dei Medici, rappresenta il riconoscimento di una esperienza maturata dal medico in una certa disciplina. Nel 2003, la Federazione degli Ordini dei Medici ha riformato gli statuti della formazione specialistica medica con un duplice obiettivo. Uno è quello di salvaguardare il ruolo fondamentale delle maggiori discipline quali medicina interna e chirurgia generale nel programma formativo. L’altro è quello di introdurre nuovi programmi formativi che rispondono alla crescente domanda di alta specializzazione della medicina moderna.

    BIBLIOGRAFIA

    http://www.bundesaerztekammer.de (Muster-)Weiterbildungsodnung 2003;(Muster-)Richtlinien 2003.
    http://www.thieme.de Die Weiterbildung zum Facharzt.
    Weiterbildungsordnung fuer die Aerzte Bayerns vom 24 April 2004.Bayerisches Aerzteblatt Spezial 1/2004 oppure http://www.blaek.de
    Wahl U, Hespeleler U. Putting the new model of the statute for specialized medical training into practice: implications for European law.Bundesgesundheitsblatt 2006. 49. 358-63.

    #733

    lucagordini
    Membro
    @lucagordini

    Ciao! Per la chirurgia d’urgenza o Umfallchirurgie, il percorso non include chirurgia generale? E’una specializzazione a sè?

    #2805

    Silviettin
    Membro
    @Silviettin

    Ciao! Per la chirurgia d’urgenza o Umfallchirurgie, il percorso non include chirurgia generale? E’una specializzazione a sè?

    #734

    testtest
    Membro
    @testtest

    Documenti
    da presentare per ottenere la Deutsche Approbation:

    • Certificato
      dell’estratto di nascita (rilasciato dal comune nel quale si è
      nati.

    • Certificato
      di laurea e di abilitazione.

    • Certificato
      di iscrizione all’ordine dei medici sul quale è necessaria la
      dicitura che non vi siano procedimenti disciplinari o di natura
      amministrativa a carico del sanitario.

    • Certificato
      generale del casellario giudiziale (rilasciato dal tribunale in cui
      si ha la residenza).

    • ATTESTATO
      DI CONFORMITÀ del titolo di medico e chirurgo +

      CERTIFICATO
      DI ONORABILITA’ PROFESSIONALE (Good Standing)

      ?
      rilasciato da ministero della salute. Per ottenere questi
      certificati è necessario fare richiesta presto il ministero stesso
      inviando una busta contenente i dati del sanitario accompagnati da:

    ? Fotocopia
    della carta d’identità (o del passaporto)

    ? Marca
    da bollo da € 14,62 (da allegare all’interno della

    busta;
    in un secondo tempo verrà applicata sul documento

    richiesto).

    ?Certificato
    di Laurea con esami sostenuti.

    ?Certificato
    di Abilitazione.

    ?Certificato
    di Iscrizione all’Albo dei Medici (anche in questo

    caso
    il certificato deve recare la stessa dicitura del punto 3).

    In
    alternativa è possibile inviare un certificato del casellario

    Giudiziale
    (in questo caso sarei propenso all’invio dei DUE

    Certificati
    in modo da non creare PSEUDOPROBLEMI agli

    impiegati
    del ministero!!!

    Questi
    sono i documenti da presentare SOLAMENTE per ottenere il GOOD
    STANDING!! Tutti questi documenti si trovano su internet cercando
    alla voce “allegato G” (in questo modo otterrete anche
    l’indirizzo corretto!) E’ possibile che il tempo di attesa si
    protragga per diversi mesi (circa 3-4).

    • Curriculum
      Vitae scritto in lingua tedesca secondo il modello Europeo

    • Certificato
      di lingua che attesta la conoscenza del tedesco ad un livello B2
      secondo il riferimento al quadro europeo.

    I
    titoli dal punto 1) al punto 5) devono essere tradotti tutti in
    tedesco da un
    traduttore
    giurato e riconosciuto
    !!!

    Per
    avere una lista di traduttori giurati (nel caso in cui si è in
    Italia) : ci si può rivolgere presso l’ambasciata tedesca a Roma o
    presso uno degli uffici di rappresentanza consolare sparsi lungo il
    territorio italiano.

    Se
    ci si trova già in Germania si possono consultare invece i consolati
    Italiani in Germania.

    Una
    volta in Germania sarà necessario risolvere alcune questioni
    burocratiche, come ad esempio la registrazione (ANMELDUNG) presso il
    comune dove si andrà a risiedere, registrazione all´ordine dei
    medici tedesco, domanda scritta al distretto ministeriale (
    Regierungsbezirk )

    #2806

    Peppe Cannuni
    Membro
    @Peppe Cannuni

    Documenti
    da presentare per ottenere la Deutsche Approbation:

    • Certificato
      dell’estratto di nascita (rilasciato dal comune nel quale si è
      nati.

    • Certificato
      di laurea e di abilitazione.

    • Certificato
      di iscrizione all’ordine dei medici sul quale è necessaria la
      dicitura che non vi siano procedimenti disciplinari o di natura
      amministrativa a carico del sanitario.

    • Certificato
      generale del casellario giudiziale (rilasciato dal tribunale in cui
      si ha la residenza).

    • ATTESTATO
      DI CONFORMITÀ del titolo di medico e chirurgo +

      CERTIFICATO
      DI ONORABILITA’ PROFESSIONALE (Good Standing)

      ?
      rilasciato da ministero della salute. Per ottenere questi
      certificati è necessario fare richiesta presto il ministero stesso
      inviando una busta contenente i dati del sanitario accompagnati da:

    ? Fotocopia
    della carta d’identità (o del passaporto)

    ? Marca
    da bollo da € 14,62 (da allegare all’interno della

    busta;
    in un secondo tempo verrà applicata sul documento

    richiesto).

    ?Certificato
    di Laurea con esami sostenuti.

    ?Certificato
    di Abilitazione.

    ?Certificato
    di Iscrizione all’Albo dei Medici (anche in questo

    caso
    il certificato deve recare la stessa dicitura del punto 3).

    In
    alternativa è possibile inviare un certificato del casellario

    Giudiziale
    (in questo caso sarei propenso all’invio dei DUE

    Certificati
    in modo da non creare PSEUDOPROBLEMI agli

    impiegati
    del ministero!!!

    Questi
    sono i documenti da presentare SOLAMENTE per ottenere il GOOD
    STANDING!! Tutti questi documenti si trovano su internet cercando
    alla voce “allegato G” (in questo modo otterrete anche
    l’indirizzo corretto!) E’ possibile che il tempo di attesa si
    protragga per diversi mesi (circa 3-4).

    • Curriculum
      Vitae scritto in lingua tedesca secondo il modello Europeo

    • Certificato
      di lingua che attesta la conoscenza del tedesco ad un livello B2
      secondo il riferimento al quadro europeo.

    I
    titoli dal punto 1) al punto 5) devono essere tradotti tutti in
    tedesco da un
    traduttore
    giurato e riconosciuto
    !!!

    Per
    avere una lista di traduttori giurati (nel caso in cui si è in
    Italia) : ci si può rivolgere presso l’ambasciata tedesca a Roma o
    presso uno degli uffici di rappresentanza consolare sparsi lungo il
    territorio italiano.

    Se
    ci si trova già in Germania si possono consultare invece i consolati
    Italiani in Germania.

    Una
    volta in Germania sarà necessario risolvere alcune questioni
    burocratiche, come ad esempio la registrazione (ANMELDUNG) presso il
    comune dove si andrà a risiedere, registrazione all´ordine dei
    medici tedesco, domanda scritta al distretto ministeriale (
    Regierungsbezirk )

    #735

    drdoberman
    Membro
    @drdoberman

    Bisogna avere il b2 di tedesco o è a loro discrezione?

    #2938

    Mirko
    Membro
    @Mirko

    Bisogna avere il b2 di tedesco o è a loro discrezione?

    #736

    testtest
    Membro
    @testtest

    il b2 serve a standardizzare la conoscenza della lingua, in ogni caso, considera che per l’iscrizione all’albo dei medici tedesco è”quasi” essenziale

    #2947

    Peppe Cannuni
    Membro
    @Peppe Cannuni

    il b2 serve a standardizzare la conoscenza della lingua, in ogni caso, considera che per l’iscrizione all’albo dei medici tedesco è”quasi” essenziale

    #737

    giuliadig
    Membro
    @giuliadig

    Per Silvia….la per fare Traumatologia non devi piu´ fare chir. generale…Ortopedia e Traumatologia sono fuse in un unico percorso

    #2998

    Dworspog
    Membro
    @Dworspog

    Per Silvia….la per fare Traumatologia non devi piu´ fare chir. generale…Ortopedia e Traumatologia sono fuse in un unico percorso

    #738

    giuliadig
    Membro
    @giuliadig

    Per Specializzarsi in Ortopedia e Traumatologia occorrono 6 anni.
    2 Anni il cosidetto Common Trunk: 12 mesi reparto, 6 mesi terapia intensiva, 6 mesi PS.
    4 Anni lo Special Trunk (Ortho + Trauma 2+2 o 3+1 o 1+3)
    A seconda della Clinica é possibile fare la Specialita´ completamente o solo parzialmente in quella strutura (consiglio di guardare le rispettive direttive delle Ärztekammer sotto Weiterbilungsbefugte o Weiterbildungsstätte). Per chi fosse interessato puo´ mandarmi un messaggio. COnsigliero´ in base alla mia esperienza e alle voci che ho sentito dove sia meglio andare o proporsi. Dipende anche tanto da quello che poi si vuole fare!!!!

    #2999

    Dworspog
    Membro
    @Dworspog

    Per Specializzarsi in Ortopedia e Traumatologia occorrono 6 anni.
    2 Anni il cosidetto Common Trunk: 12 mesi reparto, 6 mesi terapia intensiva, 6 mesi PS.
    4 Anni lo Special Trunk (Ortho + Trauma 2+2 o 3+1 o 1+3)
    A seconda della Clinica é possibile fare la Specialita´ completamente o solo parzialmente in quella strutura (consiglio di guardare le rispettive direttive delle Ärztekammer sotto Weiterbilungsbefugte o Weiterbildungsstätte). Per chi fosse interessato puo´ mandarmi un messaggio. COnsigliero´ in base alla mia esperienza e alle voci che ho sentito dove sia meglio andare o proporsi. Dipende anche tanto da quello che poi si vuole fare!!!!

    #739

    nick
    Membro
    @nick

    io avrei 3 domande: 1-lo stipendio di 2500 sono netti e fino a quanto si puo arrivare negli anni successivi? 2-nei 2500 sono incluse guardie mediche se no,quanto vengono pagate a turno? 3-la questione sul tronco comune vale anche con una seconda specialità,cioe se faccio tronco c.+cardio dopo 6 anni se voglio fare anche pneumo devo fare i 3 anni tronco c. di nuovo o basta fare i 3anni specialistici e hai la 2-a specialità?? grazie.

    #3001

    gerti87
    Membro
    @gerti87

    io avrei 3 domande: 1-lo stipendio di 2500 sono netti e fino a quanto si puo arrivare negli anni successivi? 2-nei 2500 sono incluse guardie mediche se no,quanto vengono pagate a turno? 3-la questione sul tronco comune vale anche con una seconda specialità,cioe se faccio tronco c.+cardio dopo 6 anni se voglio fare anche pneumo devo fare i 3 anni tronco c. di nuovo o basta fare i 3anni specialistici e hai la 2-a specialità?? grazie.

Stai vedendo 15 articoli - dal 1 a 15 (di 147 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.