Home Forum General Category Esperienze & Racconti La mia esperienza in Germania

4 risposte, 0 voices Last updated by  eva25 4 anni, 2 mesi fa
Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #174

    eva25
    Membro
    @eva25

    Ciao a tutti. Scrivo per raccontarvi la mia esperienza tedesca e per cercare di essere un po’ di aiuto a chi come me, qualche tempo fa, cercava informazioni.
    Mi sono laureata a Catania a luglio dell’anno scorso, l’idea della fuga era già ben chiara prima della laurea, e così ho iniziato a studiare il tedesco già al 6° anno di medicina. Partivo da zero, e con esami e tesi di laurea non riuscivo a fare più di due ore a settimana di lezione. Ho studiato presso un’insegnante privata che si agganciava al Goethe Institut, presso il quale poi ho fatto l’esame. Dopo la laurea, ho chiaramente fatto i tirocini pre abilitazione a novembre-dicembre-gennaio; a febbraio mi sono abilitata in Italia e il 2 Aprile sono partita. Sono partita con una mia collega e carissima amica, e a marzo abbiamo iniziato a mandare CV in grossi centri della Germania (Amburgo, Monaco, Colonia…) per poter avere l’opportunità di fare un Praktikum (tirocinio, ovviamente non pagato). Entrambe siamo state accettate a Monaco, in ospedali diversi, ed entrambe in reparti di Chirurgia Generale. A Monaco non ci hanno offerto la possibilità di poter alloggiare al Wohnheim (una sorta di pensionato ospedaliero, dove alloggiano moltissimi infermieri ma anche medici.. le stanze di solito hanno il bagno privato, letto, armadio, frigo e se si è fortunati anche la cucina in camera, altrimenti si può usufruire della cucina comune), per cui siamo partite per una settimana alla fine di marzo per trovare un appartamento. Non è stato molto semplice, e noi ci siamo affidate ad un’agenzia (Mr Lodge) che offre appartamenti già arredati in toto, ma purtroppo molto cari e care anche le spese di commissione per l’agenzia stessa. Non avevamo altra scelta, e abbiamo affittato un appartamento al centro di Monaco per 1300 euro al mese, da dividere in due. Altri, leggevo in internet, hanno avuto la fortuna di trovare qualcosa tramite siti in internet (ad es. immowelt) ma noi abbiamo trovato solo delle fregature: gente che dichiarava di vivere all’estero, per cui impossibilitata ad incontrarci di persona, e proponeva appartamenti a prezzi stracciati ma con la clausola di dover pagare tutto già prima di incontrarsi e una volta pagato dichiarava di mandarci le chiavi dell’appartamento per posta. Non vi fidate!!! Sono solo fregature. Preferite piuttosto pagare qualcosa in più ma fare tutto nella massima sicurezza. Dopo aver affittato l’appartamento, siamo tornate a Catania, fatto le valigie, e partite il 2 aprile con biglietto solo andata verso Monaco. Il Praktikum è stato utilissimo, per la lingua e perchè si impara davvero sia in sala operatoria che in reparto. I primi di giugno abbiamo fatto l’esame B2 presso il Goethe Institut e abbiamo consegnato tutti i documenti necessari per ottenere l’Approbation (di seguito scrivo dettagliatamente tutto ciò che è stato necessario, tempi e costi).

    Il 30 giugno io personalmente ho terminato il Praktikum a Monaco e il 1° luglio mi sono trasferita a Freudenstadt (nel Baden-Württemberg) perchè sembrava esserci l’opportunità di un contratto per iniziare la specializzazione, cosa poi che si è rivelata non vera e nell’attesa di fare dei veri e propri colloqui di lavoro, ho accettato un posto come medico Hospitantin (anche questo non retribuito, ma almeno mi hanno offerto l’alloggio gratuito al Wohnheim). Cosa importante: NON SPOSTATEVI DEFINITIVAMENTE SE SIETE GIà IN GERMANIA SE PRIMA NON AVETE PARLATO COL PRIMARIO PERSONALMENTE E NON VI SIETE ACCERTATI CHE IL POSTO PER VOI EFFETTIVAMENTE C’è! Io mi sono fidata di un collega e poi invece ho fatto un buco nell’acqua, e credetemi, trasferirsi non è così semplice come può sembrare. Ci si deve ambientare nuovamente, nuovi visi, nuovi colleghi, nuovi posti.. e io personalmente ho lasciato Monaco, città che offre di tutto e di più, per un centro piccolissimo come Freudenstadt in cui non solo non c’è nulla e la solitudine è stata terribile, ma in cui non ho assolutamente aggiunto nulla a me come medico (o per lo meno ho aggiunto cose che avrei potuto benissimo aggiungere a Monaco continuando il Praktikum che stavo facendo). Il 15 luglio mi è arrivata l’Approbation, e quindi avendo tutte le carte in regola, ho iniziato a mandare CV ovunque. Per questo l’unico mezzo a disposizione che si ha è internet, e basta avere solo un po’ di pazienza per cercare bene e attentamente, e mandare CV a manetta. Ho mandato davvero ovunque, e dopo qualche giorno mi arrivano le prime email e telefonate per sostenere colloqui di lavoro (in realtà giorni di ospitazione, vale a dire che si inizia alle 8 e si va via alle 4 dall’ospedale – altri ospedali invece fanno sostenere solo il colloquio di lavoro). Ne ho fissati 2, uno in Baviera e un altro nell’Hessen. Da Freudenstadt è stato sfiancante perchè sono state 4 ore di treno per entrambi i posti, solo andata. Questo ha significato arrivare la sera prima e dover dormire in hotel (i treni sono efficientissimi ma le spese economiche per stare qui e spostarsi sono bestiali).
    Faccio il primo giorno di ospitazione a Schrobenhausen, in Baviera, lunedì 28 luglio e l’esperienza fu pessima. Il primario, che non mi ha fatto nemmeno un colloquio vero e proprio, mi ha lasciata in mano agli specializzandi e soltanto a pranzo in modo scortesissimo e cafone mi ha fatto 2 domande precise. Mi ha liquidata alle 16, anzi la segretaria mi ha liquidata perchè lui non si è nemmeno degnato di salutarmi, e sono andata via. Vi lascio immaginare lo stato d’animo. Mercoledì 30 luglio ho fatto un altro giorno di ospitazione nell’Hessen, e lì ho svoltato! Il primario è un vero professionista, mi ha accolta e presentata a tutti, un ambiente di lavoro sereno e rilassato, e sono stata tutto il giorno in sala operatoria con uno strutturato altrettanto gentile e disponibile, fin quando il primario non mi ha richiamata alle 16 nel suo studio per il colloquio. Un colloquio informale, rilassato, in cui mi chiedeva come mi fossi trovata, e quando avrei voluto iniziare. Sono stata assunta in quest’ospedale e lunedì inizierò il mio primo giorno da specializzanda in Chirurgia Generale, piena di entusiasmo e fiduciosa.
    Quando ero ancora in Italia e leggevo le esperienze di specializzandi emigrati (perchè qui questo siamo e così ci fanno sentire) in ogni esperienza si sottolineava come dal punto di vista psicologico fosse pesante e frustrante. Sottovalutavo sempre quest’aspetto, credendo che fosse semplice o per lo meno non così pesante.. credevo bastasse soltanto avere un carattere forte e determinato per poter stare bene… credevo. Non è così, la determinazione e la tenacia sono alla base di tutto, senza quelle non si va da nessuna parte, ma anche per i più forti stare qui non è semplice per niente. I periodi di stallo, in cui si aspetta una risposta per poter sostenere un colloquio, o addirittura prima in cui si attende ancora di poter fare l’esame di lingua, sono stati terribili. Le domande “perchè sono qui? vale la pena? torno in italia? che senso ha avuto lasciare la mia vita in italia?” sono state all’ordine del giorno, l’idea di mollare tutto e tornare a casa mia con i miei affetti mi è balenata in testa più di una volta. Poi però, bisogna ricordarsi dell’obiettivo principale ovvero diventare un buon chirurgo e avere un futuro, si stringono i denti e non si demorde. Lo scrivo non per scoraggiarvi, ma per prepararvi. E se capiterà anche a voi di incontrare mille difficoltà, non sentitevi inferiori come cercheranno di farvi sentire alcuni colleghi qui, ma sappiate che è il corso naturale di quest’esperienza per poter raggiungere l’obiettivo! E con la determinazione, l’obiettivo si raggiunge!
    La Germania non è per tutti, non è un’alternativa del tipo “se non entro in Italia, provo in Germania, tanto lì c’è richiesta di medici”.. la richiesta c’è ma sta per esaurirsi, iniziano ad essere sempre più esigenti sulla lingua visto il flusso migratorio da tutto il mondo, la concorrenza è alta, e i posti non sono più così tanti come qualche anno fa. Fino a qualche tempo fa il corso di tedesco te lo pagavano, il Praktikum te lo pagavano, e ti assumevano anche se sapevi dire a malapena Hallo e Aufwiedersehen. Ora le cose non sono così per niente e trovare un lavoro non è semplice come io per prima pensavo quando sono partita!
    Ad esempio leggevo che vogliono portare in tutti gli stati della Germania il livello di lingua a C1 per poter ottenere l’Approbation. C1 vuol dire fluente gente! Vuol dire che si deve sapere bene il tedesco, senza esitazioni, e questo limita molto le possibilità. Vuol dire che la Germania è da scartare? Assolutamente no. Le cose funzionano bene, la formazione è ottima, e ciò che ti promettono ti danno. Ma bisogna studiare il tedesco bene, bisogna sacrificare la propria vita per il momento e concentrarsi solo ed esclusivamente sul tentativo di entrare specializzazione, bisogna crederci e avere fiducia con uno spirito di sacrificio, vi ripeto, immane.
    Detto ciò auguro buona fortuna a tutti!! Stringete i denti e perseverate, che le soddisfazioni arrivano!
    Scrivo qui tutto l’iter burocratico che è stato necessario per ottenere l’Approbation (io l’ho richiesta a Monaco, in cui non serve un esame di competenza medica – o in alcuni casi bisogna dimostrare di saper comunicare con il paziente – e il B2 è sufficiente):

    – due dichiarazioni (Erklärung) i cui moduli ho trovato sul sito della Regierung von Oberbayern.
    – CV in tedesco
    – documento d’identità
    – estratto di nascita (questo l’ho richiesto presso il comune di residenza prima di partire)
    – casellario giudiziario (non più vecchio di 3 mesi, quindi occhio quando lo richiedete – si richiede al tribunale della propria città)
    – Führungszeugnis Belegart „O“ da richiedere presso il comune tedesco dove si ha il domicilio. Costa 15 euro se non ricordo male, o qualcosa del genere. Poi il comune stesso si occupa di mandarlo direttamente alla Regione, dove voi richiederete l’Approbation.
    – B2 o C1, a seconda di quale Länd sceglierete.
    – certificato di laurea e di abilitazione, chiaramente da richiedere presso la segreteria della vostra Università.
    – Attestato di conformità
    – Good standing (questi ultimi due valgono 3 mesi, per cui anche qui, attenzione a quando li richiedete. Io sono stata fortunata, perchè dopo 20 giorni mi sono arrivati. Purtroppo leggevo che ad alcuni colleghi sono arrivati anche dopo 2 mesi.. Bisogna avere un po’ di fortuna. Per questi due non ricordo esattamente cosa bisogna fare per richiederli, ma in internet ci sono tutte le info).

    Per i documenti richiesti in Italia ci sono ovviamente le marche da bollo da pagare, e purtroppo si va a botta di 16 euro più o meno!

    Una volta avuto tutti questi documenti, ho contattato un traduttore giurato (basta che cerchiate su google e vi darà un elenco dettagliato dei traduttori giurati nella città in cui li cercate) e ho fatto tradurre tutto in tedesco. Dopo, ho fotocopiato tutte le copie dei documenti in tedesco e le ho portate al consolato a Monaco per farle autenticare (si può anche andare da un notaio, ma ovviamente le spese sono maggiori). Per l’Approbation vanno appunto consegnate le copie autenticate e non originali. Anche qui ci fu un problema, tra l’altro assurdo. Mi ha contattata la Regierung e voleva tradotto anche il timbro del consolato!!! Un’assurdità, ma ho nuovamente ricontattato il traduttore, fatto tradurre il timbro e riconsegnato tutto. Dopo 20 giorni mi è arrivata la tanto attesa e bramata Approbation.

    Questo è tutto ciò che so, e spero di esservi stata d’aiuto!!!

    BUONA FUGA!!!

    Carla

    #2427

    rugolino
    Membro
    @rugolino

    Ciao Carla!!! grazie per aver raccontato così bene la tua esperienza.
    Son silvia e mi son abilitata luglio 2013, ho lavorato fin ora… ma sono sempre più convinta che per potermi realizzare sarà necessario trasfermi all’estero. Non nego i miei timori come trasfersi in una nuova nazione con cultura, ma soprattutto lingua diversa. questo perchè pensavo di traferirmi in Germania o Austria. Vista la tua esperienza avrei delle domande da farti: avendo conoscenza pari a zero della lingua tedesca, mi consigli di fare un corso intensivo in Italia o direttamente in Germania/Austria? secondo punto: avevo contattato tempo fa un agenzia (venturacareer) che si propone come obiettivo, l’inserimento dei medici italiani nel sistema tedesco/austriaco, ovviamente tutto a pagamento ( corso intensivo di tedesco presso una scuola del posto), hai mai sentito parlare di questa agenzia o simili? Da quanto letto ho capito che non avendo un buon livello di tedesco, è inutile iniziare a richiedere documenti, in quanto hanno una validità limitata, o mi sbaglio?! Grazie mille in anticipo se mi risponderai 🙂

    #4721

    silvia86
    Membro
    @silvia86

    Ciao Carla!!! grazie per aver raccontato così bene la tua esperienza.
    Son silvia e mi son abilitata luglio 2013, ho lavorato fin ora… ma sono sempre più convinta che per potermi realizzare sarà necessario trasfermi all’estero. Non nego i miei timori come trasfersi in una nuova nazione con cultura, ma soprattutto lingua diversa. questo perchè pensavo di traferirmi in Germania o Austria. Vista la tua esperienza avrei delle domande da farti: avendo conoscenza pari a zero della lingua tedesca, mi consigli di fare un corso intensivo in Italia o direttamente in Germania/Austria? secondo punto: avevo contattato tempo fa un agenzia (venturacareer) che si propone come obiettivo, l’inserimento dei medici italiani nel sistema tedesco/austriaco, ovviamente tutto a pagamento ( corso intensivo di tedesco presso una scuola del posto), hai mai sentito parlare di questa agenzia o simili? Da quanto letto ho capito che non avendo un buon livello di tedesco, è inutile iniziare a richiedere documenti, in quanto hanno una validità limitata, o mi sbaglio?! Grazie mille in anticipo se mi risponderai 🙂

    #2428

    eva25
    Membro
    @eva25

    Ciao Silvia,
    quello che dici è esatto: inutile richiedere good standing, attestato di conformità e casellario se ancora non si ha il certificato di lingua. Quest’agenzia io personalmente non la conosco, ma ti consiglio di fare tutto da te e una volta pronta mandare i CV x conto tuo.. Puoi benissimo iscriverti tu ad un corso di lingua e chiedere per i primi tempi di poter fare un Praktikum, proprio come ho fatto io. Studiare il tedesco in germania se si hanno le possibilità di farlo é la cosa migliore ovviamente.. Questo vorrebbe dire già inserirsi nella quotidianità al 100% nella lingua tedesca, per cui ti consiglio di fare un corso intensivo qui in Germania. I timori sono più che leciti, non ti preoccupare!! Come ho già scritto con tanta determinazione arrivi dove vuoi!!!

    Carla

    #4725

    Carla_88
    Membro
    @Carla_88

    Ciao Silvia,
    quello che dici è esatto: inutile richiedere good standing, attestato di conformità e casellario se ancora non si ha il certificato di lingua. Quest’agenzia io personalmente non la conosco, ma ti consiglio di fare tutto da te e una volta pronta mandare i CV x conto tuo.. Puoi benissimo iscriverti tu ad un corso di lingua e chiedere per i primi tempi di poter fare un Praktikum, proprio come ho fatto io. Studiare il tedesco in germania se si hanno le possibilità di farlo é la cosa migliore ovviamente.. Questo vorrebbe dire già inserirsi nella quotidianità al 100% nella lingua tedesca, per cui ti consiglio di fare un corso intensivo qui in Germania. I timori sono più che leciti, non ti preoccupare!! Come ho già scritto con tanta determinazione arrivi dove vuoi!!!

    Carla

    #2429

    Virginia Camponetti
    Membro
    @Virginia Camponetti

    Come giustamente fatto notare,la richiesta di medici, che era forte intorno al 2006-2007, è stata quasi completamente soddisfatta,non per altro perchè si sono laureati moltissimi giovani Tedeschi e sono arrivati parecchi professionisti dal resto dell’Europa, soprattutto dall’Est e dalla Grecia. Si può già vedere che il numero di annunci di lavoro per Medici è un po’ calato e,per forza di cose, la tendenza è verso l’azzeramento nei prossimi anni, quando tutti i posti saranno occupati e ci sarà il “consueto” ricambio generazuionale, stimabile, dato che anche in Germania servono 35 anni di servizio prima di potersi ritirare dal lavoro, in 1/35 del numero totale di medici ogni anno. Chi è partito sei-sette anni fa ha incontrato sicuramente una situazione migliore ed aveva prospettive nettamente più rosee rispetto ad ora, dove, anzi, penso, ma è una mia idea, che sia molto meno probabile essere ammessi in specialità in germania piuttosto che in Italia, e che chi non dovesse riuscirci non deve sentirsi in colpa, è normale, anzi, quasi scontato che non si sia ammessi, di fatto la probabilità di entrare in Germania come equivalente al nostro specializzando è comparabile a quella di realizzare una cinquina al Lotto

    #4730

    simonecanepa
    Membro
    @simonecanepa

    Come giustamente fatto notare,la richiesta di medici, che era forte intorno al 2006-2007, è stata quasi completamente soddisfatta,non per altro perchè si sono laureati moltissimi giovani Tedeschi e sono arrivati parecchi professionisti dal resto dell’Europa, soprattutto dall’Est e dalla Grecia. Si può già vedere che il numero di annunci di lavoro per Medici è un po’ calato e,per forza di cose, la tendenza è verso l’azzeramento nei prossimi anni, quando tutti i posti saranno occupati e ci sarà il “consueto” ricambio generazuionale, stimabile, dato che anche in Germania servono 35 anni di servizio prima di potersi ritirare dal lavoro, in 1/35 del numero totale di medici ogni anno. Chi è partito sei-sette anni fa ha incontrato sicuramente una situazione migliore ed aveva prospettive nettamente più rosee rispetto ad ora, dove, anzi, penso, ma è una mia idea, che sia molto meno probabile essere ammessi in specialità in germania piuttosto che in Italia, e che chi non dovesse riuscirci non deve sentirsi in colpa, è normale, anzi, quasi scontato che non si sia ammessi, di fatto la probabilità di entrare in Germania come equivalente al nostro specializzando è comparabile a quella di realizzare una cinquina al Lotto

    #2430

    novel90
    Membro
    @novel90

    Ciao Carla,
    quindi non e’ necessario avere un pre-contratto di lavoro per chiedere l’Approbation in Oberbayern?
    non chiedono neanche la residenza in Oberbayern?
    Grazie

    #4797

    ahmed
    Membro
    @ahmed

    Ciao Carla,
    quindi non e’ necessario avere un pre-contratto di lavoro per chiedere l’Approbation in Oberbayern?
    non chiedono neanche la residenza in Oberbayern?
    Grazie

    #2431

    nemesis1990
    Membro
    @nemesis1990

    Ciao Carla! Grazie per il tuo racconto! E’ stato illuminante su molti aspetti per cui solitamente si fatica a trovare informazioni!!!
    Per fare il Praktikum bisogna sapere il tedesco già ad un buon livello o ti prendono anche se lo stai ancora affinando?

    #4837

    Ary87
    Membro
    @Ary87

    Ciao Carla! Grazie per il tuo racconto! E’ stato illuminante su molti aspetti per cui solitamente si fatica a trovare informazioni!!!
    Per fare il Praktikum bisogna sapere il tedesco già ad un buon livello o ti prendono anche se lo stai ancora affinando?

Stai vedendo 11 articoli - dal 1 a 11 (di 11 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.