Home Forum General Category Germania Laurearsi in Germania

3 risposte, 0 voices Last updated by  Gioriddle 4 anni, 2 mesi fa
Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #170

    Gioriddle
    Membro
    @Gioriddle

    Salve a tutti,
    sono uno studente di medicina al secondo anno: poiché sono già abbondantemente stanco del sistema universitario italiano (e non solo), vorrei chiedere se è possibile trasferirsi prima di essere laureati e completari gli studi là.

    #2405

    Enzo
    Membro
    @Enzo

    Ciao ! Allora, su un altro forum avevo letto di una ragazza che ce l’aveva fatta…le avevamo chiesto qualche informazione in più ma era un post vecchio di anni e non si è più fatta sentire. Lei stava a Heidelberg.

    Per quello che ne so io, penso che sia non impossibile ma sicuro molto complesso.
    Dovresti innanzitutto documentarti su quale certificato di lingua presentare per studiare lì.
    Una volta iscritto vedere se ti possono convalidare qualcosa…
    Tieni anche conto che alla fine del secondo anno gli studenti tedeschi sostengono il Physicum (mi sembra si chiami così) che è la prima parte del loro esame di stato e senza il quale non si può proseguire (si può anche tentare massimo tre volte da quello che ricordo).
    Se sei seriamente intenzionato devi prendere in considerazione che uno /due anni potresti “perderli”…a mio parere ti conviene optare per un erasmus annuale e poi se proprio ti piace chiedere un altro anno fuori tramite le borse annuali per studenti del DAAD. (dai un’occhiata a prescindere al sito, ci sono scritte tutte le informazioni necessarie per chi vuole trascorrere un periodo di studio in Germania…).

    Spero di esserti stato d’aiuto 🙂

    #4653

    Federico Viviano
    Membro
    @Federico Viviano

    Ciao ! Allora, su un altro forum avevo letto di una ragazza che ce l’aveva fatta…le avevamo chiesto qualche informazione in più ma era un post vecchio di anni e non si è più fatta sentire. Lei stava a Heidelberg.

    Per quello che ne so io, penso che sia non impossibile ma sicuro molto complesso.
    Dovresti innanzitutto documentarti su quale certificato di lingua presentare per studiare lì.
    Una volta iscritto vedere se ti possono convalidare qualcosa…
    Tieni anche conto che alla fine del secondo anno gli studenti tedeschi sostengono il Physicum (mi sembra si chiami così) che è la prima parte del loro esame di stato e senza il quale non si può proseguire (si può anche tentare massimo tre volte da quello che ricordo).
    Se sei seriamente intenzionato devi prendere in considerazione che uno /due anni potresti “perderli”…a mio parere ti conviene optare per un erasmus annuale e poi se proprio ti piace chiedere un altro anno fuori tramite le borse annuali per studenti del DAAD. (dai un’occhiata a prescindere al sito, ci sono scritte tutte le informazioni necessarie per chi vuole trascorrere un periodo di studio in Germania…).

    Spero di esserti stato d’aiuto 🙂

    #2406

    Gioriddle
    Membro
    @Gioriddle

    Penso seguirò il tuo consiglio alla fine; grazie per la risposta 😉

    #4656

    Testoh
    Membro
    @Testoh

    Penso seguirò il tuo consiglio alla fine; grazie per la risposta 😉

    #2407

    luciabambi
    Membro
    @luciabambi

    Volevo rispolverare la discussione perché sono in una condizione simile: per motivi familiari probabilmente dovrò trasferirmi in Germania, sono ancora una studentessa, sono al quarto anno e si tratta quindi di terminare il corso di studi in Germania. Ho iniziato ad informarmi e mi sembra di aver capito che vi siano dei percorsi in inglese parallelamente a quelli in tedesco, solo ancora non ho capito quali università lo facciano (se lo fanno). In questo caso sarebbe di sicuro più breve il percorso per iniziare e poi una volta là si potrebbe iniziare a studiare il tedesco (rispetto a prendere una certificazione di tedesco prima di partire).
    Qualcuno conosce l’iter, oppure link/contatti utili per recuperare informazioni a riguardo?

    Grazie a tutti in anticipo!! O:-)

    @ Federico
    Sai per caso se con le borse del DAAD sarebbe possibile una cosa del genere? Grazie

    #4780

    giorgia.caputo
    Membro
    @giorgia.caputo

    Volevo rispolverare la discussione perché sono in una condizione simile: per motivi familiari probabilmente dovrò trasferirmi in Germania, sono ancora una studentessa, sono al quarto anno e si tratta quindi di terminare il corso di studi in Germania. Ho iniziato ad informarmi e mi sembra di aver capito che vi siano dei percorsi in inglese parallelamente a quelli in tedesco, solo ancora non ho capito quali università lo facciano (se lo fanno). In questo caso sarebbe di sicuro più breve il percorso per iniziare e poi una volta là si potrebbe iniziare a studiare il tedesco (rispetto a prendere una certificazione di tedesco prima di partire).
    Qualcuno conosce l’iter, oppure link/contatti utili per recuperare informazioni a riguardo?

    Grazie a tutti in anticipo!! O:-)

    @ Federico
    Sai per caso se con le borse del DAAD sarebbe possibile una cosa del genere? Grazie

    #2408

    Dario Didona
    Membro
    @Dario Didona

    [shadow]GERMANIA. NON ESISTONO PROVE DI AMMISSIONE A MEDICINA O ALTRE FACOLTÀ [/shadow]

    In Germania non esistono prove di ammissione a medicina o altre facoltà. Ma anche qui c’è il numerus clausus. Il figlio quindicenne di un mio collega desidera studiare medicina all’ambita università di Berlino. Ed è già sotto stress. Valgono i voti riportati durante gli anni al liceo, e il risultato dell’Abitur, la maturità, e se non avrà almeno la media di 1,1 sarà costretto a emigrare in qualche ateneo di provincia. Oltre il 2, dovrà rinunciare alle sue ambizioni, o tentare la fortuna in Italia, come fanno molti ragazzi tedeschi. Per entrare in giurisprudenza basta una media tra 1’1,6 e il 2,2, a seconda delle Università. Da ricordare che qui i voti vanno da uno, che equivale al nostro dieci, a cinque. Basta prendere una mediocre sufficienza in inglese o in latino per rovinare una media di eccellenza. Ingiusto, sbagliato, ma sempre più logico di un test per una folla che riempirebbe lo stadio di San Siro. Poi, solo il 20% dei posti viene assegnato in base al voto di maturità. Per gli altri esistono Wartesemester, semestri in lista di attesa. Possono studiare e dimostrare le loro qualità per venire ripescati. Per esempio, gli aspiranti medici possono nel frattempo diventare infermieri. Il metodo tedesco non è perfetto. La scuola è selezionatrice, e già dopo le elementari un bambino può venire dirottato su una scuola tecnica, o nel limbo di una Hochschule, e solo in teoria grazie a corsi di recupero (quasi sempre costosi) potrà anni dopo entrare all’università. Sconta per la vita una crisi momentanea, magari provocata da un trasloco, o dalla separazione dei genitori. Discriminati anche i figli degli stranieri che, ovviamente, non parlano un buon tedesco. ll sistema spiega il basso numero di fuoricorso. Chi entra in una facoltà, sia pure umanistica, è fortemente motivato. Per laurearsi in legge occorrono 8 semestri, ma la media è di una decina, tollerata dai professori. Impiegare più tempo, senza esagerare, non è neanche un handicap per trovare lavoro. In ingegneria si dovrebbe studiare per dieci semestri, ma almeno il 30% ne impiega tredici o quattordici.
    (Fonte: R. Giardina, ItaliaOggi 06-09-2012 – http://youtu.be/frGt_muCRs8)

    #4810

    el_diablo_2016
    Membro
    @el_diablo_2016

    [shadow]GERMANIA. NON ESISTONO PROVE DI AMMISSIONE A MEDICINA O ALTRE FACOLTÀ [/shadow]

    In Germania non esistono prove di ammissione a medicina o altre facoltà. Ma anche qui c’è il numerus clausus. Il figlio quindicenne di un mio collega desidera studiare medicina all’ambita università di Berlino. Ed è già sotto stress. Valgono i voti riportati durante gli anni al liceo, e il risultato dell’Abitur, la maturità, e se non avrà almeno la media di 1,1 sarà costretto a emigrare in qualche ateneo di provincia. Oltre il 2, dovrà rinunciare alle sue ambizioni, o tentare la fortuna in Italia, come fanno molti ragazzi tedeschi. Per entrare in giurisprudenza basta una media tra 1’1,6 e il 2,2, a seconda delle Università. Da ricordare che qui i voti vanno da uno, che equivale al nostro dieci, a cinque. Basta prendere una mediocre sufficienza in inglese o in latino per rovinare una media di eccellenza. Ingiusto, sbagliato, ma sempre più logico di un test per una folla che riempirebbe lo stadio di San Siro. Poi, solo il 20% dei posti viene assegnato in base al voto di maturità. Per gli altri esistono Wartesemester, semestri in lista di attesa. Possono studiare e dimostrare le loro qualità per venire ripescati. Per esempio, gli aspiranti medici possono nel frattempo diventare infermieri. Il metodo tedesco non è perfetto. La scuola è selezionatrice, e già dopo le elementari un bambino può venire dirottato su una scuola tecnica, o nel limbo di una Hochschule, e solo in teoria grazie a corsi di recupero (quasi sempre costosi) potrà anni dopo entrare all’università. Sconta per la vita una crisi momentanea, magari provocata da un trasloco, o dalla separazione dei genitori. Discriminati anche i figli degli stranieri che, ovviamente, non parlano un buon tedesco. ll sistema spiega il basso numero di fuoricorso. Chi entra in una facoltà, sia pure umanistica, è fortemente motivato. Per laurearsi in legge occorrono 8 semestri, ma la media è di una decina, tollerata dai professori. Impiegare più tempo, senza esagerare, non è neanche un handicap per trovare lavoro. In ingegneria si dovrebbe studiare per dieci semestri, ma almeno il 30% ne impiega tredici o quattordici.
    (Fonte: R. Giardina, ItaliaOggi 06-09-2012 – http://youtu.be/frGt_muCRs8)

Stai vedendo 9 articoli - dal 1 a 9 (di 9 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.