Home Forum General Category Esperienze & Racconti My English Experience

4 risposte, 0 voices Last updated by  werty85628 4 anni fa
Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #2764

    werty85628
    Membro
    @werty85628

    UK
    Cari colleghi racconterò brevemente la mia esperienza di questi 3 mesi in Inghilterra.
    Background: Abilitato in Italia, un anno di sostituzioni e guardia medica.
    A gennaio mando una miriade di mail ai vari consultant di Endocrinologia di tutto il Regno Unito, per cercare di ottenere un attachment, per iniziare l’iter “da esterno” visto che essendomi abilitato in Italia non potevo accedere al FP.
    Mi arriva la bella notizia che mi hanno preso per 3 mesi (fine Aprile – fine Luglio) per un Observership, che ovviamente non garantiva nessuna offerta di lavoro una volta terminato.
    Prima di iniziare sbrigo tutte le pratiche per ottenere la Full Registration con il GMC, in modo da poter iniziare a lavorare da subito appena terminato il tirocinio, visto che ad Agosto inizia il nuovo anno.
    Il personale è stato molto disponibile e sempre sorridente (a differenza del clima ostile italiano dove si va a lavoro con ansia e dove ogni dubbio è considerato come lacuna nella conoscenza e non come interessamento nel caso specifico). Il mio consultant di riferimento mi ha proposto un sacco di meeting e in ambulatorio spiegava molto. Ma in reparto seguivo gli F1 da una parte all’altra ed essendo un Observership non mi era permesso di “fare” nulla. Solo osservare.
    Sicuramente ho migliorato molto il listening e sono entrato nell’ottica della miriade di sigle con cui elencano tutto nella cartella del paziente. Ma lo speaking poco perché con gli F1 erano disponibili ma impegnati e di certo non potevano spiegarmi tutto. Poi anche per carattere non sono uno che si lancia se non è 100% sicuro di quello che sta dicendo.
    Nel frattempo ho contattato diverse Locum Agencies per aver qualcosa di sicuro ad Agosto, che hanno richiesto analisi virologiche con referto per forza in inglese (prima di iniziare a lavorare), quindi mi sono dovuto trovare un GP per sbrigare tutte queste pratiche. Inoltre, volevano 2 referenze inglesi che per fortuna ho ottenuto facilmente tramite il tirocinio.
    Comunque, sicuramente il tirocinio è stato utile, ma avrò fatto un centinaio di application per F1 e F2 post, sottolineando questa esperienza inglese, ma ho ricevuto gli inviti a solo DUE interviste, e solo per F1 post, in due ospedali diversi.
    Nella prima: “ci spiace ma non ci fidiamo a lasciare il paziente da solo con te perché anche se fluente la lingua non è al top e hai troppa poca esperienza in UK, almeno 6 mesi”.
    Nella seconda, come nella prima, elenco ciò che avevo fatto durante il tirocinio (giro visite, handover, meeting, ambulatorio, etc…) , ma siccome non avevo mai ammesso nessun paziente da solo (visto che ero o in ambulatorio o in reparto di Endocrino + Geriatria, in cui i pz erano già stati ammessi), non mi danno il post, ma mi propongono un attachment (6 settimane), per colmare questa lacuna. Quindi sicuramente più attivo dell’observership. Ovviamente senza promettermi per certo nessun lavoro ma visto l’imbarazzante rapporto interview/application, evidentemente mi mancano ancora dei requisiti. Quello che mi rincuora è che avrebbero potuto benissimo dirmi “ci dispiace … arrivederci”, ma evidentemente sono piaciuto, anche se ancora acerbo per i loro standard.
    Quindi preferisco fare ancora questo periodo di training non pagato per colmare queste lacune, piuttosto che lavorare con le agenzie, sperando che dopo questo attachment si aprano più porte e magari anche io mi sentirò più sicuro nel lavorare.
    Concludendo:
    Dalla mia avventura ho capito che l’esperienza in UK è una cosa fondamentale per i loro standard. Forse ho sbagliato ad abilitarmi in Italia e a non tentare il FP. Credevo che l’esperienza lavorativa, anche se in un altro Paese, avrebbe fruttato più interviste e invece per loro è praticamente nulla.
    Dal punto di vista professionale li ho trovati molto preparati per il livello in cui sono ma secondo me non sanno ragionare come noi. Imparano molto dall’esperienza e se non hanno nel background quel caso si perdono e non sanno che fare. Però dal punto di vista pratico ci distruggono. Non è solo il classico luogo comune! Quindi credo che una volta entrati nel sistema si possa benissimo fare strade come ottimi medici.

Stai vedendo 1 articolo (di 1 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.