Home Forum General Category Altri Paesi Svizzera: sottoassistente e assistente

141 risposte, 83 voices Last updated by  Anonimo 3 mesi fa
Stai vedendo 7 articoli - dal 136 a 142 (di 142 totali)
  • Autore
    Articoli
  • #1830

    Valentinadv89
    Membro
    @Valentinadv89

    @mpace wrote:

    Buongiorno a tutti!
    Vorrei raccontarvi la mia esperienza, magari è di aiuto a qualcuno.

    Sono laureata da tre anni e parlo Inglese e Francese. Dopo due concorsifarsa ho deciso di provare all’estero e per questioni di lingua, mi sono concentrata su Svizzera e Belgio. La specializzazione che voglio fare è Gyn/Obs.

    Tramite il sito delle specializzazioni svizzere ho selezionato i quindici ospedali tra canton ticino e tutti i cantoni di lingua francese dove ci fosse appunto la mia specializzazione. Ho preparato una mail con: cv, lettera motivazionale, lettere di referenze e diploma di laurea e l’ho mandata a questi ospedali, per ogni ospedale almeno due indirizzi email (di solito, uno delle risorse umane e l’altro direttamente al primario). Sui siti di questi ospedali ci sono le posizioni aperte ma non è mai comparsa una richiesta per assistente in Gyn/Obs, ma io ho mandato comunque la mail con oggetto “autocandidatura”.

    Unica nota per il cantone di cui fa parte Losanna (vi sono 5 ospedali che per me erano utili): hanno istituito da quest’anno un Resau, cioè un organo centralizzato a cui mandare le richieste; loro provvedono a farvi i contratti per i cinque anni successivi di ospedale in ospedale, senza che vi dobbiate più preoccupare di cercarli di volta in volta. A mia conoscenza attuale, per ora funziona solo per Pediatria e Ginecologia, non ho idea sulle altre specializzazioni. Per tutti gli altri cantoni, siete voi che di volta in volta, di anno in anno, dovete cercare il nuovo posto di lavoro.

    Tutti e quindici gli ospedali mi hanno risposto. Sono stati tutti molto gentili, ad esempio quando avevo indirizzato l’email alla persona sbagliata mi hanno detto di averla inoltrata loro stessi a chi di competenza.
    Ho mandato i cv a inizio marzo, a fine marzo ho ricevuto la prima risposta positiva per un colloquio nel Canton Ticino. Ho fatto il colloquio a metà aprile. E’ durato un’ora e mezza, la dottoressa, primaria dell’ospedale, mi ha chiesto delucidazioni sulle mie esperienze passate soprattutto quelle all’estero (ne avevo due, una come studente e una post-laurea come ricercatrice), poi mi ha chiesto di cosa mi sono occupata in Italia come medico frequentatore. Poi mi ha fatto fare il giro dell’ospedale. E’ stata davvero cordiale e semplice, ben diversa dai professori italiani, nonostante fossi molto nervosa mi ha fatto sentire a mio agio e alla fine ero io che facevo domande e non lei. Mi ha ovviamente chiesto se intendo proseguire la mia specializzazione in Svizzera perché lei non fa preferenze tra italiani e svizzeri ma vuole favorire una persona che rimane lì (e questo mi è sembrato giusto); non avrebbe preso una che voleva solo farsi un anno fuori in attesa del concorso in Italia, per intenderci. Io ho ovviamente detto che intendo rimanere e anche che ero disponibile a cominciare subito. Inoltre mi ha detto che in tutto avrebbe fatto 5 colloqui per 1 posto.

    Dopo tre settimane ho ricevuto la risposta positiva tramite email dalla sua segretaria. Si è messo in moto un meccanismo efficientissimo con le Risorse Umane dell’ospedale che mi hanno aiutato con tutta la burocrazia ospedaliera, con il permesso di soggiorno e anche con l’alloggio. Nonostante questo, e nonostante l’italiano, ho penato un mesetto appresso ai vari certificati, ma sono sempre stati tutti disponibilissimi a spiegarmi ogni cosa anche più volte, sia per email che telefonicamente.

    Mi trasferisco tra un paio di settimane, vi aggiornerò su come va se volete. Se avete domande scrivetele qui o scrivetemi un messaggio in pvt! 🙂 Bye bye Italiaaaaaa

    Ti ho mandato un mp!

    #4952

    Luvola
    Membro
    @Luvola

    @mpace wrote:

    Buongiorno a tutti!
    Vorrei raccontarvi la mia esperienza, magari è di aiuto a qualcuno.

    Sono laureata da tre anni e parlo Inglese e Francese. Dopo due concorsifarsa ho deciso di provare all’estero e per questioni di lingua, mi sono concentrata su Svizzera e Belgio. La specializzazione che voglio fare è Gyn/Obs.

    Tramite il sito delle specializzazioni svizzere ho selezionato i quindici ospedali tra canton ticino e tutti i cantoni di lingua francese dove ci fosse appunto la mia specializzazione. Ho preparato una mail con: cv, lettera motivazionale, lettere di referenze e diploma di laurea e l’ho mandata a questi ospedali, per ogni ospedale almeno due indirizzi email (di solito, uno delle risorse umane e l’altro direttamente al primario). Sui siti di questi ospedali ci sono le posizioni aperte ma non è mai comparsa una richiesta per assistente in Gyn/Obs, ma io ho mandato comunque la mail con oggetto “autocandidatura”.

    Unica nota per il cantone di cui fa parte Losanna (vi sono 5 ospedali che per me erano utili): hanno istituito da quest’anno un Resau, cioè un organo centralizzato a cui mandare le richieste; loro provvedono a farvi i contratti per i cinque anni successivi di ospedale in ospedale, senza che vi dobbiate più preoccupare di cercarli di volta in volta. A mia conoscenza attuale, per ora funziona solo per Pediatria e Ginecologia, non ho idea sulle altre specializzazioni. Per tutti gli altri cantoni, siete voi che di volta in volta, di anno in anno, dovete cercare il nuovo posto di lavoro.

    Tutti e quindici gli ospedali mi hanno risposto. Sono stati tutti molto gentili, ad esempio quando avevo indirizzato l’email alla persona sbagliata mi hanno detto di averla inoltrata loro stessi a chi di competenza.
    Ho mandato i cv a inizio marzo, a fine marzo ho ricevuto la prima risposta positiva per un colloquio nel Canton Ticino. Ho fatto il colloquio a metà aprile. E’ durato un’ora e mezza, la dottoressa, primaria dell’ospedale, mi ha chiesto delucidazioni sulle mie esperienze passate soprattutto quelle all’estero (ne avevo due, una come studente e una post-laurea come ricercatrice), poi mi ha chiesto di cosa mi sono occupata in Italia come medico frequentatore. Poi mi ha fatto fare il giro dell’ospedale. E’ stata davvero cordiale e semplice, ben diversa dai professori italiani, nonostante fossi molto nervosa mi ha fatto sentire a mio agio e alla fine ero io che facevo domande e non lei. Mi ha ovviamente chiesto se intendo proseguire la mia specializzazione in Svizzera perché lei non fa preferenze tra italiani e svizzeri ma vuole favorire una persona che rimane lì (e questo mi è sembrato giusto); non avrebbe preso una che voleva solo farsi un anno fuori in attesa del concorso in Italia, per intenderci. Io ho ovviamente detto che intendo rimanere e anche che ero disponibile a cominciare subito. Inoltre mi ha detto che in tutto avrebbe fatto 5 colloqui per 1 posto.

    Dopo tre settimane ho ricevuto la risposta positiva tramite email dalla sua segretaria. Si è messo in moto un meccanismo efficientissimo con le Risorse Umane dell’ospedale che mi hanno aiutato con tutta la burocrazia ospedaliera, con il permesso di soggiorno e anche con l’alloggio. Nonostante questo, e nonostante l’italiano, ho penato un mesetto appresso ai vari certificati, ma sono sempre stati tutti disponibilissimi a spiegarmi ogni cosa anche più volte, sia per email che telefonicamente.

    Mi trasferisco tra un paio di settimane, vi aggiornerò su come va se volete. Se avete domande scrivetele qui o scrivetemi un messaggio in pvt! 🙂 Bye bye Italiaaaaaa

    Ti ho mandato un mp!

    #1831

    rathz
    Membro
    @rathz

    Rispondo a qualche domanda random:

    1. Mi sembra ovvio che in Ticino la domanda pué essere mandata in italiano, ma nei cantoni francesi VA mandata in francese e in quelli tedeschi in tedesco.
    2. Per fare solo la richiesta di lavoro (mandare email con cv + lettera) non serve convalidare alcun titolo. Solo dopo, se vi prenderanno, vi preoccuperete di questo. Il primo step è solo mandare la mail.
    3. http://www.registre-isfm.ch/default.aspx Questo è il sito dove cercare la lista di ospedali divisi per cantone e specializzazione. Inserite i parametri richiesti e poi cercate per ogni ospedale una mail (anche del primario o delle risorse umane) a cui mandare il tutto.
    4. Per ottenere la parificazione del titolo, bisogna rivolgersi alla MEBEKO, ma è uno step successivo all’assunzione, io non me ne preoccuperei prima. Comunque serviranno alcuni documenti tra cui appunto l’equipollenza, che è un foglio che si richiede al ministero della salute italiano, da qualche parte qui sul forum c’è scritto come fare (ora non ricordo, comunque è un modulo da riempire e spedire con marca da bollo, tutto qui).
    5. potete fare la domanda sia come sottoassistent che come assist, dipende da voi, cosa volete, cosa sapete fare.
    6. per mandare la domanda potete anche essere non abilitati, di sicuro per iniziare a lavorare dovete esserlo quindi dovete fare presente i tempi nella vostra email.
    7. i passaggi da ospedale a ospedale li curi tu da solo, ogni volta è come cercare un nuovo posto di lavoro, sei tu che decidi a quali ospedali mandare la candidatura, se non sai il tedesco non la mandi agli ospedali tedeschi e stop
    8. finora i sottoassist che sono ruotati nel mio reparto sono stati 1 mese solo, ma magari ti lasciano anche di piu’, non saprei
    9. Non so cosa voglia dire I, II e III, mi spiace.

    In bocca al lupo a tutti 😀

    #4953

    MPace
    Partecipante
    @MPace

    Rispondo a qualche domanda random:

    1. Mi sembra ovvio che in Ticino la domanda pué essere mandata in italiano, ma nei cantoni francesi VA mandata in francese e in quelli tedeschi in tedesco.
    2. Per fare solo la richiesta di lavoro (mandare email con cv + lettera) non serve convalidare alcun titolo. Solo dopo, se vi prenderanno, vi preoccuperete di questo. Il primo step è solo mandare la mail.
    3. http://www.registre-isfm.ch/default.aspx Questo è il sito dove cercare la lista di ospedali divisi per cantone e specializzazione. Inserite i parametri richiesti e poi cercate per ogni ospedale una mail (anche del primario o delle risorse umane) a cui mandare il tutto.
    4. Per ottenere la parificazione del titolo, bisogna rivolgersi alla MEBEKO, ma è uno step successivo all’assunzione, io non me ne preoccuperei prima. Comunque serviranno alcuni documenti tra cui appunto l’equipollenza, che è un foglio che si richiede al ministero della salute italiano, da qualche parte qui sul forum c’è scritto come fare (ora non ricordo, comunque è un modulo da riempire e spedire con marca da bollo, tutto qui).
    5. potete fare la domanda sia come sottoassistent che come assist, dipende da voi, cosa volete, cosa sapete fare.
    6. per mandare la domanda potete anche essere non abilitati, di sicuro per iniziare a lavorare dovete esserlo quindi dovete fare presente i tempi nella vostra email.
    7. i passaggi da ospedale a ospedale li curi tu da solo, ogni volta è come cercare un nuovo posto di lavoro, sei tu che decidi a quali ospedali mandare la candidatura, se non sai il tedesco non la mandi agli ospedali tedeschi e stop
    8. finora i sottoassist che sono ruotati nel mio reparto sono stati 1 mese solo, ma magari ti lasciano anche di piu’, non saprei
    9. Non so cosa voglia dire I, II e III, mi spiace.

    In bocca al lupo a tutti 😀

    #1832

    ggLe
    Membro
    @ggLe

    Salve a tutti. Mi viene un dubbio, ad es io sarei interessato a fare una specialità e, secondo il regolamento svizzero, è necessario svolgere almeno 2 Anni in medicina interna, di cui 1 anno in una struttura di categoria A. Nel sito in cui c’è la lista degli ospedali e le specializzazioni, la categoria A ha scritto “3 ans”. c’entra qualcosa sulla durata del contratto?
    perchè se così fosse non capisco come sarebbe possibile fare un anno e basta in queste strutture di tipo A.
    Altra cosa, i posti per gli assistenti medici della UE, sono riservati a chi si è laureato nell’unione europea (come è pubblicato in vari ospedali)? e altri invece per chi ha la laurea svizzera?

    Magari il miei è sono dubbi stupidi, visto che ho cominciato in questi giorni ad informarmi sulla possibilità di specializzarmi in svizzera.

    Grazie a chi risponderà!

    #5031

    trb89
    Membro
    @trb89

    Salve a tutti. Mi viene un dubbio, ad es io sarei interessato a fare una specialità e, secondo il regolamento svizzero, è necessario svolgere almeno 2 Anni in medicina interna, di cui 1 anno in una struttura di categoria A. Nel sito in cui c’è la lista degli ospedali e le specializzazioni, la categoria A ha scritto “3 ans”. c’entra qualcosa sulla durata del contratto?
    perchè se così fosse non capisco come sarebbe possibile fare un anno e basta in queste strutture di tipo A.
    Altra cosa, i posti per gli assistenti medici della UE, sono riservati a chi si è laureato nell’unione europea (come è pubblicato in vari ospedali)? e altri invece per chi ha la laurea svizzera?

    Magari il miei è sono dubbi stupidi, visto che ho cominciato in questi giorni ad informarmi sulla possibilità di specializzarmi in svizzera.

    Grazie a chi risponderà!

    #10247

    Anonimo @

    Le vene varicose sono un problema medico che tocca almeno il 33% delle donne. Lo scopo della crema Varyforte è di diminuire la loro visibile manifestazione. La crema riduce il gonfiore delle vene che causa vene varicose. I sintomi devono essere trattati, perché altrimenti possono causare indolzimento. L’intero prodotto e’ realizzato com ingredienti 100% naturali https://recensioni.club/varyforte/ . E’ un fantastico rimedio che aiuta a sbarazzarsi delle vene varicose senza chirurgia. Sembrvaa impossibile? Ora non lo è più!

Stai vedendo 7 articoli - dal 136 a 142 (di 142 totali)

Devi essere loggato per rispondere a questa discussione.